Comunicato del gruppo AIB-Protezione Civile di Casto - attività di contrasto all'epidemia COVID-19

Con i turni del mese di settembre, la Protezione Civile di Casto ha raggiunto l’importante traguardo delle 1.000 ore di servizio presso gli hub vaccinali di valle, servizio iniziato già a marzo presso il centro di Nozza, in occasione della prima campagna che coinvolgeva gli ultra ottantenni, e poi proseguito presso il centro di Gavardo nei mesi successivi. È stata un’esperienza che ha richiesto un impegno costante e tenace da parte di tutti i volontari che hanno sacrificato parte delle loro giornate per lavorare a fianco della istituzioni e del sistema sanitario regionale nella campagna di vaccinazione anti COVID-19. I volontari hanno dato, e stanno continuando a dare, presso l’hub di Gavardo, supporto operativo agli operatori sanitari, sono stati impegnati nell’accoglienza della popolazione presso i centri vaccinali, si sono adoperati nella gestione delle persone durante i vari step all’interno degli hub, garantendo il rispetto delle procedure anti-contagio e vigilando sui vaccinati subito dopo la somministrazione del vaccino.
Il gruppo di Casto, come molti altri gruppi Protezione Civile della Valle Sabbia, ha sposato il messaggio dell’importanza della vaccinazione nella lotta contro questa pandemia, e lo ha spostato concretamente, mettendosi in campo per dare il proprio contributo alla buona riuscita della campagna. L’impegno e l’abnegazione con i quali si sono dedicati a questo servizio per tutti i cittadini è un esempio per comprendere come ciascuno di noi possa dare il proprio contributo, in primis proprio attraverso la vaccinazione. “Non che tutte le energie che il nostro gruppo ha dedicato a questa iniziativa siano vanificate dalla titubanza di qualcuno o da non rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento, che devono ancora essere seguite scrupolosamente”.
Oggi più che mai il motto della Protezione Civile, “Ad unum pro civibus vigilantes” (tradotto liberamente con “vigilanti su tutti i cittadini senza eccezioni”) deve suonare come un sprone a fare ciascuno la nostra parte per il bene comune e per tornare il prima possibile alla normalità.
C’è sempre bisogno di nuove energie, quindi invitiamo chi volesse dare la propria disponibilità a entrare a far parte del nostro gruppo, contattandoci a questi recapiti:
- protezionecivilecasto@gmail.com
- 3897825430 (Fabio)